ETIPRINT

MACCHINA MODULARE PER STAMPA FLESSOGRAFICA E FUSTELLATURA ROTATIVA

CARATTERISTICHE TECNICHE

Mod. 270
Mod. 340
Mod. 450
Max larghezza bobina
270
340
450
Max larghezza stampa
260
330
440
Max larghezza fustella
260
330
440
Sviluppo stampa min/max
150/603
150/603
150/603
Sviluppo fustellatura min/max
150/603
150/603
150/603
Numero stazioni di stampa
1 / 8
1 / 8
1 / 8
Numero stazioni di fustellatura
1 / 3
1 / 3
1 / 3
Num. stazioni taglio longitudinale
1
1
1
Registro radiale
360° SERVOMOTORIZZATO
Registro laterale
0,1 – 10 mm
Diametro max bobina svolgitore
1000 mm
Diametro max bobina riavvolgitore
1000 mm
Diametro max bobina torretta
400 mm
Velocità max
150 mt/min
Alimentazione
380V 50/60 HZ trifase + neutro + terra
Assorbimento motore principale
6 KWH
6 KWH
9 KWH
Assorbimento motore riavvolgitore
1,5 KWH
1,5 KWH
9 KWH
Modulo ingranaggi
mod. 1/8”
Diametro mandrino svolgitore e riavvolgitore
mm. 76,2 (3”)
Garanzia
24 mesi
La macchina è realizzata con sistema modulare che consente di inserire gruppi supplementari in periodi successivi alla consegna.
GRUPPO SVOLGITORE Mandrino porta bobina pneumatico a sbalzo. Diametro massimo della bobina 1.000 mm. Peso massimo 250 kg.
Sistema di controllo tensione bobina. La tensione della bobina è costantemente calcolata, al variare del suo diametro, da un sistema elettronico collegato ad un freno a polvere ferromagnetica.
Sensore fine bobina. Un sensore di fine corsa blocca la macchina al termine della bobina senza permettere che la carta perda di tensione in macchina.
GUIDANASTRO Precisissimo sistema guida nastro con sensore ad ultrasuoni per l’allineamento della bobina.
Tavola giunzione carta, inserita nel guida nastro, per una più facile, comoda e precisa giunzione della nuova bobina.
CONTROLLO TENSIONE BOBINA Un secondo sistema di controllo tensione, con regolazione del tiro, garantisce unperfetto registro di stampa anche in fase di accelerazione, decelerazione, fermoe ripartenza macchina e con qualsiasi tipo di materiale a partire da 30 micron dispessore (previa consegna di campioni di materiale compatibile per stampa in bobina)
UNITA’ DI STAMPA FLEXO N.1/8 Unità di stampa flessogrfiche con disinnesto pneumatico automatico delcilindro porta cliché a fermo macchina e conseguente rotazione continuadel cilindro anilox e del cilindro d’inchiostrazione.Il sistema permette una migliore qualità di stampa ed è individuale per ognistazione di stampa, permettendo così una più facile operatività in fase di avviamento e messa a registro. L’anilox ceramico con racla in negativo con paraspruzzi e cilindro inchiostratore in gomma, assicurano massima qualità di stampa per un controllo superiore dell’inchiostratura a tutte le velocità di stampa. Il sistema di sostituzione dell’anilox, del cilindro di gomma e della racla è totalmente semplificato. Cilindro portaclichè con ingranaggio accoppiato. Sistema rapido di sostituzione cilindro portaclichè .
UNITA’ DI ASCIUGATURA IR N.8 unità di asciugatura IR.Unità di asciugatura in acciaio inox con due lampade ad infrarossi e due ventole per raffreddamento. Tutte le unità di stampa sono equipaggiate da unità di asciugatura indipendenti con regolazione della temperatura dal pannello di controllo o in sincronismo con la velocità della macchina.
UNITA’ DI ASCIUGATURA UV N.1/8 unità di asciugatura a raggi UV comandate da pannello di controllotouch-screen digitale con aumento della potenza sincronizzato alla velocitàdella macchina, parabole con otturatore a fermo macchina, raffreddamentoad aria con aspiratori da 300 mc/h controllato automaticamente.Potenza media della lampada 160 W/cm. Circuito di protezione contro qualsiasi guasto elettrico, pneumatico e meccanico, accensione estremamente veloce: solo 30 secondi. Completa segnalazione di funzionamento .
UNITA’ DI FUSTELLATURA ROTATIVA Il sistema permette la facile sostituzione del cilindro di contrasto e soprattutto di fustellare anche sulla parte siliconata.
UNITA’ DI TAGLIO LONGITUDINALE ROTATIVA Unità di taglio longitudinale composta da n. 6 coltelli rotativi.Il gruppo coltelli è estraibile per consentire all’operatore un agevole e rapido posizionamento dei coltelli.
UNITA’ DI TRAZIONE Unità di trazione con cilindro in gomma con pressione regolabile. La stessa unità può essere utilizzata anche come unità di fustellatura spostando il cilindro di trascinamento lateralmente.
GRUPPO RIAVVOLGITORE SFRIDI CON FRIZIONE A POLVERE FERROMAGNETICA Gruppo riavvolgitore sfridi con mandrino pneumatico a sbalzo e con motore indipendente . Tiro controllato automaticamente da frizione elettromagnetica.
Mandrino pneumatico ad espansione comandata dal pannello di controllo.
Rullo di pressione sfrido.
GRUPPO RIAVVOLGITORE BOBINA AD ALBERO SINGOLO Gruppo riavvolgitore bobina ad albero singolo con mandrino pneumatico asbalzo con frizione elettromagnetica e motore indipendente, possibilità diriavvolgere nei due sensi, controllo automatico della tensione.
SISTEMA VIDEO-CONTROLLO Sistema di video controllo completo di video camera e di monitor da 17”permette di controllare la qualità di stampa ed il registro di stampa conmacchina in movimento.
UNITA’ DI ESTRAZIONE FOGLIO (STACKER) Sistema di estrazione del foglio collegato meccanicamente al gruppodi taglio a fogli.
TAPPETO ROTANTE PER RACCOLTA FOGLI (ROLLER TABLE) Tappeto per raccolta fogli con conta-pezzi.Il tappeto e dotato di n.2 motori, il primo per regolare la velocità del nastro,il secondo per separare le risme al raggiungimento dei numero dei fogliimpostati sul conta-pezzi.
UNITA’ DI DORATURA A FREDDO Sistema per applicazione di foil a freddo composto da svolgitore con freno elettromagnetico e albero pneumatico a sbalzo, riavvolgitore con frizioneelettromagnetica e albero pneumatico a sbalzo. Il controllo dei tiri è elettronico.
SISTEMA DI INVERSIONE (BIANCA E VOLTA) Il sistema consente di poter stampare anche sul retro bobina ed è posizionabilein qualsiasi stazione di stampa.
SISTEMA DELAMINA/RILAMINA Il sistema consente di separare la parte siliconata dalla parte di materialeadesivo per poter poi stampare sulla parte adesiva e successivamente riaccoppiare il materiale.

Fotografie

When I started the challenge, I shared a few different pay to write essay slices of my own with students